Articoli taggati con " masseria del duca"

Un nuovo importante riconoscimento

Pubblicato il 12 Nov 2014 in Biogas e Comunicati Stampa e News

Premio Sviluppo Sostenibile 2014 - 1

La Società Agricola F.lli Cassese, proprietaria della Masseria del Duca in agro di Crispiano, ha ricevuto il Premio Sviluppo Sostenibile 2014 dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile. All’azienda pugliese è stata consegnata la targa delle migliori 10 imprese del settore ‘Agricoltura e agrifood’ all’interno di Ecomondo – Key Energy, la Fiera internazionale dedicata al recupero di materia ed energia e allo sviluppo sostenibile. Il Premio, alla sua sesta edizione, si avvale dell’adesione del Presidente della Repubblica.
Quest’anno il premio, che viene assegnato a imprese che si siano distinte per attività e progetti che producano rilevanti benefici ambientali, abbiano un contenuto innovativo, positivi effetti economici e occupazionali e un potenziale di diffusione, si è rinnovato nella individuazione delle tre categorie: Design per la sostenibilità, Start up della green economy, Agricoltura e agrifood. Il riconoscimento alla Società Agricola F.lli Cassese è stato motivato dalla giuria “Per la coltivazione di olio biologico da 40.000 ulivi secolari, con annesso frantoio e imbottigliamento, per l’allevamento a pascolo libero con annesso caseificio per la produzione di formaggi, per l’utilizzo di sistemi di risparmio e di recupero idrico, per la produzione e utilizzo di fonti rinnovabili di energia elettrica e termica fornite da un impianto di biogas”.
Gianpaolo Cassese, amministratore della F.lli Cassese, invitato sul palco da Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, dopo aver ringraziato per l’importante riconoscimento ricevuto ha detto che “oggi quello di Taranto è considerato il territorio più compromesso d’Italia e forse d’Europa dal punto di vista ambientale e questo non soltanto a causa della grande industria ma anche per la presenza massiccia di discariche per rifiuti speciali. Taranto è, invece, un territorio meraviglioso che può e deve aspirare ad un futuro migliore che punti a sviluppare settori come l’agroalimentare, il turismo e perché no, le fonti di energia rinnovabile. La nostra azienda è impegnata in questi tre asset strategici e ha creato un primo modello di sviluppo sostenibile. Ora bisogna impegnarsi tutti insieme, Fondazione compresa, per far partire a Taranto un concreto processo di rinnovamento e risanamento ambientale”. “Dopo il Best Practice 2013 di Legambiente dell’anno scorso ed il secondo posto quest’anno al Good Energy Award 2014 di Bernoni Grant Thornton – ha dichiarato Cassese a margine dell’iniziativa – questo nuovo e importante riconoscimento ci riempie di orgoglio e premia i nostri inenarrabili sacrifici di questi anni”.
Anno dopo anno – ha riferito Edo Ronchila partecipazione delle imprese al Premio aumenta a testimoniare che è possibile fare impresa puntando su finalità di valore sociale e ambientale, contribuendo a produrre una crescita del benessere tutelando il capitale naturale e i servizi degli ecosistemi. Queste imprese, grandi e piccole, indicano così un modo concreto per superare la crisi economica puntando sulla green economy e ricoprono un ruolo di apripista per lo sviluppo futuro”.
A tre aziende, una per categoria premiata, Saint Gobain Vetri – Verallia, a GreenApes di Roma e a Cascina Pulita di Borgato (To) è stata anche consegnata la medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica.

Premio Sviluppo Sostenibile 2014

Il nostro olio extra vergine di oliva su Sky

Pubblicato il 11 Giu 2014 in News e Video

Domenica 1 giugno alle ore 21 è andato in onda sul canale 832 di Sky il programma “Antichi sapori d’Italia” con un servizio interamente dedicato al nostro olio extra vergine di oliva e la sua partecipazione al Cibus di Parma. Durante il programma è stato intervistato Massimo Telese che dopo aver accennato alla fama del formaggio Don Carlo, ha saputo mettere in evidenza le peculiarità del nostro olio extra vergine non solo in termini di qualità, ma anche in relazione alla sua sostenibilità ambientale. Com’è noto, infatti, il nostro olio è oramai noto come il primo olio 100% sostenibile. Interamente prodotto nella Masseria del Duca, nel cuore della Puglia, con un innovativo processo di produzione che non prevede la produzione di scarti e che utilizza esclusivamente energia da fonte rinnovabile autoprodotta.

Leggi tutto >>

Il Don Carlo a Linea Verde Orizzonti

Pubblicato il 20 Mar 2014 in Comunicati Stampa e News

Don Carlo a Linea Verde Orizzonti

Sarà la Masseria del Duca la protagonista della prossima puntata di Linea Verde Orizzonti che andrà in onda su Rai Uno sabato 22 marzo alle ore 10.20. Il programma condotto da Federico Quaranta e Chiara Giallonardo, è stato ideato per far conoscere al grande pubblico della televisione l’Italia delle tradizioni e delle tipicità. Sabato 1 marzo la troupe di Rai Uno è giunta nella suggestiva masseria a pochi passi da Grottaglie sulle tracce del formaggio Don Carlo, oramai annoverato tra i grandi formaggi italiani. Leggi tutto >>

Francesco Greco Ensemble in concerto

Pubblicato il 2 Lug 2013 in Eventi e News e Video

Francesco Greco Ensemble

A distanza di giorni dalla serata “Masserie sotto le Stelle“, svolta presso la Masseria del Duca lo scorso 22 giugno, ci giungono ancora tanti complimenti e tanti ringraziamenti.
Siamo felici che l’evento sia stato apprezzato così tanto! La calda serata baciata da una luna straordinariamente grande e luminosa e l’incantevole scenario della corte della Masseria del Duca hanno contribuito a rendere la serata speciale. Leggi tutto >>

La Masseria Didattica con la capretta nana

Pubblicato il 13 Apr 2013 in Masseria Didattica e News

Capretta nana

«Cucù… eccomi…» sembra dire Palmina, la capretta nana nata la domenica delle Palme alla Masseria del Duca. Un batuffolo di dolcezza, appena nata era grande poco più di una mano! Palmina è diventata subito la mascotte della masseria didattica. I bambini in visita in questi giorni fanno a gara per chiamarla nel tentativo di farla allontanare da mamma capra quanto basta per vederla per intero. Palmina, infatti, è ancora un po’ timida! La capretta nana è un animale gregario e, come tale, ha sempre bisogno di vivere a stretto contatto con alcuni suoi simili. Le caprette femmine poi, sono estremamente docili, simpatiche e dispettose. La capretta nana è una razza originaria della Somalia. In Italia è solitamente detta Capretta Tibetana nonostante non sia affatto originaria di queste regioni. Introdotta in Italia al solo scopo ornamentale si è molto diffusa divenendo presenza costante negli zoo e nelle fattorie didattiche, come la nostra. L’osservazione di animali di bassa corte rientra fra le attività offerte dalla nostra masseria didattica soprattutto per i bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, oltre, ovviamente, a tutte le altre attività tra cui la visita della parte storica della Masseria del Duca e dei vari cicli produttivi. Da non dimenticare che la nostra è l’unica masseria didattica di Puglia ad offrire un percorso formativo completo sulle bioenergie.

Per maggiori informazioni cliccare qui

Masseria Didattica

Pubblicato il 22 Mar 2013 in Masseria Didattica e News

Masseria Didattica di Puglia Da moltissimi anni la Masseria del Duca esercita l’attività didattica ospitando famiglie, bambini ed in particolare studenti di ogni ordine e grado, ottenendo così dalla Regione Puglia, il riconoscimento di “Masseria Didattica di Puglia” ai sensi della Legge Regionale n. 2/2008.
Una visita in Masseria, oltre ad essere una piacevole esperienza di vita all’aria aperta per giovani ed adulti, costituisce anche una preziosa esperienza didattica per gli alunni che hanno la possibilità di conoscere diversi processi produttivi; all’interno della Masseria del Duca si producono infatti, latte di alta qualità, 30 diversi tipi di formaggi, pregiato olio extra vergine d’oliva e uova.
Un’esperienza unica in Puglia e sicuramente altamente educativa che permette agli alunni di toccare con mano una realtà ed un modello produttivo incentrato sul concetto di sviluppo sostenibile, salvaguardia e rispetto dell’ambiente.
La Masseria del Duca, oltre ad essere una sorta di “villaggio rurale” all’interno del quale si sviluppano tutte le attività di produzione e di trasformazione di diversi prodotti agricoli, è anche un luogo suggestivo, ricco di storia e di notevolissimo pregio architettonico.
Far trascorrere una giornata in masseria didattica significa offrire l’opportunità ai ragazzi di vedere, imparare e conoscere un’antica Masseria, testimonianza di una cultura contadina che ancora sopravvive nelle tradizioni e nelle abitudini della gente pugliese.
L’importanza storica e produttiva della Masseria del Duca che ogni anno, attira più di 7000 visite didattiche, è testimoniata anche dal grande interesse dei Media che da sempre scelgono la Masseria del Duca come scenario naturale per raccontare i bellissimi paesaggi pugliesi e come esempio italiano di azienda che ha saputo mantenere le produzioni tradizionali ma con un sguardo in avanti verso l’innovazione.
Attenta alle esigenze degli insegnanti e desiderosa di costituire un tassello importante della formazione dei cittadini del domani, la Società Agricola F.lli Cassese ha predisposto diversi percorsi educativi combinabili ed adattabili alle esigenze delle diverse classi e, laddove fosse richiesto, affiancando in aula i docenti a degli esperti che approfondiranno in modo interattivo e coinvolgente temi riguardanti l’eco-sostenibilità ambientale e l’educazione alimentare.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI O PER LA PRENOTAZIONE DI VISITE, SI PEGA DI USARE L’APPOSITO MODULO DEI CONTATTI

Un pensiero per il Sig. Celso Berizzi

Pubblicato il 27 Set 2012 in News

Oggi il nostro pensiero va all’amico Celso Berizzi che poche ore fa è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari. Il Sig. Berizzi è stato un grande uomo, un uomo dall’animo nobile, un uomo di altri tempi. Succeduto al padre come amministratore della Masseria del Duca per conto dell’ultimo Duca di Martina Franca Riccardo de Sangro, negli anni sessanta si prodigò affinché questa meravigliosa masseria, con tutti i suoi terreni, venisse data in fitto a Carlo Federico Cassese, con il quale si andava consolidando un rapporto di profonda stima ed amicizia, nata sul rispetto di grandi valori professionali e morali. Pochi anni dopo, quando il Duca volle vendere, fu sempre il Sig. Berizzi a spendersi affinché l’importante proprietà finisse, come lui diceva, in “buone mani”. Ed è così che Carlo Federico Cassese, insieme ai figli Aldo, Angelo ed Anna, divennero i proprietari della Masseria del Duca. Grazie Celso, ti ricorderemo sempre con tanto affetto e chissà, forse nel tuo viaggio per l’eternità reincontrerai il tuo amico Carluccio…

Gianpaolo Cassese
Soc. Agr. F.lli Cassese s.s.

Pagine:12»